Risultati dell’ultima asta Bot con scadenza 14 dicembre 2015

Si è recentemente conclusa con successo l’ultima asta dei Bot da parte dello Stato, con la collocazione di tutti i titoli per un ammontare di 5,5 miliardi di euro. Quest’ asta di Dicembre aveva per oggetto dei buoni ordinari del Tesoro nel breve termine con scadenza il prossimo 14 dicembre 2015 e un rendimento decisamente in rialzo rispetto ai dati precedenti.

E’ interessante dopo un precedente articolo sui Bot e i Btp (quali forme di investimento nel breve termine consigliate ai piccoli risparmiatori come alternativa ad un conto deposito) osservare anche i risultati registrati concretamente dal titolo stesso. All’Asta Bot con scadenza 14 dicembre 2015, infatti, non solo è stato collocato per un ammontare di 5,5 miliardi di euro, ma ha anche registrato ottimi risultati sul fronte della domanda e dei rendimenti.

Il rapporto di copertura, che misura il rapporto tra l’ammontare di titoli richiesti e la quantità realmente offerta, ad esempio registra un valore di 1,84 dell’ asta di Dicembre, ed è in aumento rispetto al precedente valore di Novembre di 1,78. Anche il rendimento sull’ ultima asta del Bot ad un anno, presenta un risultato in crescita, con un valore lordo di aggiudicazione dello 0,418%, contro il precedente valore di Novembre dello 0,335%.

In merito all’asta bot,  possiamo dunque notare come la risposta delle famiglie italiane su tale tipologia di investimento non si è quindi fatta attendere, soprattutto per i vantaggi offerti in termini di rendimento nel breve termine, con una scadenza di appena un anno, e che in questo momento rende i buoni ordinari del Tesoro (Bot) tra i titoli di stato più richiesti.

Per chi invece preferisce investimenti in orizzonti temporali sempre brevi ma comunque superiori ad un anno, è possibile optare per i Btp Italia (capitale minimo 1000 euro e quattro anni come arco temporale).

Leave a Reply