Investire nel mercato dell’arte contemporanea e antica

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Investire in arte

Claude Gillot, Quattro Figure della Commedia dell’Arte.

Oggi diciamo due parole su come investire nel mercato dell’arte contemporanea, nei reperti archeologici e molto altro. In questi anni di crisi oltre alle forme tradizionali d’investimento quali conti deposito, bot e btp, si ricercano sempre di più anche alternative di investimento diverse purché con ottime prospettive di guadagni, come ad esempio nel caso delle opere d’arte.

Rispetto infatti al passato le opere d’arte non sono solo oggetto di semplice passione tra gli amanti del settore, ma si sono trasformate a tutti gli effetti in utili alternative di investimento.

Investire nel mercato dell’arte. Vantaggi e svantaggi

Tra i principali vantaggi degli investimenti nel mercato di opere d’arte, annoveriamo una forte rivalutazione economica nel tempo della relativa opera, che non risente per niente di dinamiche di mercato o variazioni finanziarie. Altro aspetto da non trascurare è sulle tassazioni delle attività d’investimento, in quanto le opere d’arte, essendo dei beni reali, non sono assolutamente soggette al pagamento di tasse patrimoniali.

Tra gli aspetti invece negativi nell’investire nel mercato dell’arte, c’è da considerare l’aspetto della vendita. In pratica le opere d’arte non danno diritto a dei rendimenti fissi o cedole da distribuire nel tempo, ma solo ad un importo finale da ricevere all’atto della vendita, così come non è possibile definire con precisione il valore che si potrà ricevere ad una determinata scadenza.

Ecco perché diventa importante valutare a fondo vantaggi e svantaggi nell’investire nel mercato dell’arte, scegliendo tali soluzioni solo laddove l’obiettivo di investimento sia il guadagno finale. Viceversa per rendimenti certi e ripartiti nel tempo è sempre consigliabile seguire le vecchie strade con alcune tipologie di investimento qui analizzate, oppure rivolgersi a professionisti del settore come i consulenti finanziari on line, per delle soluzioni più personalizzate del proprio portafoglio di investimento.

Investimenti in opere d’arte, alcune info sugli attori del mercato

Detto questo, la filiera dell’investimento nel mercato dell’arte si va ad inquadrare, solitamente, in un mercato che presenta, soprattutto per l’arte contemporanea, le seguenti figure:

  1. Artista: Dipinge l’opera e la mette a disposizione del gallerista o mercante.
  2. Galleria d’arte o mercante: tramite alcuni contratti ad hoc, ingaggia l’artista, prendendo in consegna le sue opere per la vendita. Esempio di questa tipologia è Gagosian.
  3. Compratore/investitore: acquista l’opera d’arte attraverso una vendita diretta durante un colloquio, una mostra o attraverso l’intermediazione di case d’asta come Christie’s, Bonhams o Sotheby’s e poi la rivende traendo un guadagno. Molto sta nella stima iniziale e nella crescita di valore dell’opera d’arte stessa nel corso del tempo. Alcuni quadri comprati con poche migliaia di euro sono stati venduti poi per milioni di euro. Occorre avere fiuto, come in tutte le cose. Alcune grandi scoperte sono avvenute anche nei mercatini.

Se non si è pratici su come investire nel mercato dell’arte conviene affidarsi a consulenti ad hoc o altrimenti è consigliabile navigare nei siti già citati delle case d’aste, oppure vedere il sito Artprice che indica le attuali quotazioni di mercato per artista e permette di comprare e vendere.

Se invece vi interessa investire nel mercato dell’arte rinascimentale, barocca, ecc.., cioè non strettamente contemporanea, valgono i consigli già dati, cioè consulenza e visione dei cataloghi della case d’asta ma con un’attenzione particolare al vincolo artistico decretato dal Ministero dei Beni Culturali, in ambiente italiano o se l’opera deve entrare e uscire dall’Italia.

Se ancora, siete interessati a investire nel mercato dei reperti archeologici, sappiate che ci sono alcuni vincoli a vari diritti di prelazione da parte dello stesso Ministero. maggiori info alla sezione FAQ del sito archeologico del Mibact.

Per ogni altra informazione e per ricevere le guide gratuite e i consigli pratici sul mondo del mercato dell’arte e le sue condizioni aggiornate e le quotazioni, su come come investire e dove fare investimenti artistici, dai mercanti alle case d’asta fino ai marketplace online, è possibile iscriversi sempre gratis alla seguente newsletter di Investimenti.net.

Non restare indietro, inizia ad informarti:

Inserisci indirizzo email per ricevere info e guide gratuite sugli investimenti in arte:

Ricevi gli avvisi delle guide via e-mail, è gratis e puoi cancellarti in ogni momento. Si aprirà una finestra di Google Feedburner, conferma la sottoscrizione e poi clicca sul link che ti sarà inviato via email per confermare la registrazione. Riceverai circa 1 email al mese. Iscrivendoti accetti le condizioni di Privacy.

newsletter investimenti arte


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × 1 =