Start up innovative: guida ai requisiti

18 gennaio 2015 da Iolanda | in Mondo Startup.

Le start up innovative rappresentano una particolare forma societaria che sta prendendo sempre più piede nel sistema italiano, con particolari riferimenti nel Decreto Sviluppo Bis del Governo Monti, al fine di disciplinare al meglio tali società.

Secondo il suddetto decreto per start up innovative, si intende una società di capitali costituita anche in forma cooperativa, residente in Italia che abbia ad oggetto sociale la produzione e la relativa commercializzazione di prodotti dall’ alto contenuto tecnologico.

Per la creazione di start up innovative è necessario costituire quindi una società di capitali, dichiarare l’inizio della attività (che deve essere strettamente connessa alla presenza di un prodotto altamente tecnologico) e richiedere telematicamente l’iscrizione al registro delle imprese, nella sezione speciale riservate a queste tipologie di società.

Start up innovative, i requisiti di legge

E’ importantissimo verificare prima di ogni apertura che ci siano tutti i requisiti di legge per la formazione di una start up innovativa. Oltre al già citato oggetto sociale tecnologico, è necessario infatti che all’interno delle start up innovative non sia mai stato distribuito utile e che la costituzione e successiva attività d’impresa non sia svolta da più di 48 mesi.

A partire dal secondo anno di vita poi, bisogna che le start up innovative rispettino anche un importantissimo requisito sul valore della produzione annuale e non superare l’importo dei cinque milioni di euro.

E’ infine necessario che siano presenti in una start up innovativa, delle spese di ricerca e di sviluppo uguali al 15% (sempre a dimostrazione della presenza del contenuto tecnologico). Oppure in alternativa di un impiego come dipendenti in percentuale uguale o superiore ad un terzo della forza lavoro in possesso di un dottorato, o della titolarità di una invenzione industriale, biotecnologica, semiconduttori e varietà vegetali.

Considera anche la guida sulle Agevolazioni fiscali e il reperimento di capitali per start up innovative.

E inoltre utile evidenziare come le start up innovative siano in questi tempi degli importanti poli di occupazione, soprattutto per giovani e manager già con esperienza ma al momento disoccupati. Anche noi di investimenti.net diamo evidenza a questo positivo fenomeno, pubblicando delle offerte di lavoro specifiche.

Per altre info sulle startup innovative, è bene consultare la guida della camera di commercio.




Related Articles:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tags: