Libretti di risparmio, vantaggi e svantaggi

23 dicembre 2014 da Iolanda | in Come Risparmiare, Investimenti Online.

I libretti di risparmio postali rappresentano una tipologia d’investimento offerta dalle Poste Italiane come alternativa ai buoni fruttiferi postali. Ed è l’ideale per investire piccoli risparmi, ottenendo periodicamente un rendimento senza correre alcun rischio finanziario.

Libretti di Risparmio, vantaggi e svantaggi

Tra i vantaggi dei libretti di risparmio, vi è innanzitutto una flessibilità nel versamento e nel prelevamento delle somme, che garantisce di conseguenza un buon utilizzo non solo da parte dei piccoli risparmiatori.  Vi è un’ampia presenza sul territorio delle agenzie delle poste, al fine di poter scegliere liberamente dove attuare le relative operazioni e un rendimento certo e garantito sulle somme investite nel libretto, con l’applicazione di un tasso d’interesse sul capitale.

Tra gli svantaggi invece del libretto di risparmio, vi è la necessità di dover necessariamente svolgere le operazioni recandosi fisicamente agli sportelli delle poste, il che in un’epoca caratterizzata dal forte utilizzo del web e di investimenti on line, può tradursi per i più come un problema sull’investimento e incidere verso la scelta di altre tipologie di investimento. Così come le stesse operazioni di versamento e prelevamento delle somme possono essere eseguite solo ed esclusivamente dal titolare (salvo la presenza di eventuali deleghe).

In generale investimenti con i libretti di risparmio postale, sono consigliati soprattutto per quelle categorie che non hanno il tempo e la pazienza di ricercare alternative più redditizie, e che mirano solo ad ottenere periodicamente un rendimento certo sul capitale versato, senza nessuna spesa di gestione.

Viceversa se si è interessati a rendimenti più alti, allora potrebbe essere consigliabile un conto deposito, vincolando però i suddetti capitali per un certo periodo.




Related Articles:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tags: , , , , , ,